Determinazione del grado alcolico nella birra


In questa relazione di laboratorio vedremo come si esegue la determinazione del grado alcolico volumetrico nella birra.

1. Scopo della determinazione

Lo scopo dell’esperienza è quello di determinare il T.A.V. (titolo  alcolometrico volumico) in un campione di birra. Il contenuto di alcol nella “birra normale” è circa 5,0 %, esistono in commercio anche birre analcoliche o speciali con contenuti rispettivamente minori e maggiori di alcol.

2. Principio del metodo

Il metodo si sviluppa in due fasi:

2.1 Separazione dell’alcol dalla birra per distillazione

Il campione di birra da analizzare viene sottoposto ad agitazione magnetica per 24 h allo scopo di eliminare la CO2 presente e poi filtrato su filtro a pieghe per eliminare eventuali particelle in sospensione. Si esegue quindi una distillazione in corrente di vapore per estrarre solo l’alcol dalla matrice ma con alcuni accorgimenti: si aggiunge infatti alla soluzione del latte di calce (Ca(OH)2) per bloccare i composti acidi più volatili e dell’antischiuma per evitare che durante la distillazione il liquido raggiunga la colonna di distillazione. Il distillatore in corrente di vapore è inoltre equipaggiato da un sistema automatico che permette di bloccare il processo quando si raggiunge la quantità in peso di distillato voluto.

2.2 Misura della densità della soluzione idroalcolica ottenuta

La soluzione di acqua ed alcol ottenuta viene sottoposta a misura della densità per risalire alla quantità di alcol presente. Tale misura viene eseguita con un alcolometro di Tralles, uno speciale densimetro zavorrato in basso e portante in alto una sottile asta con una scala graduata tra 0 – 50 (precisione 0,1) che darà direttamente il valore di T.A.V. in % v/v. La misura sarà poi normalizzata alla temperatura di taratura dello strumento (20 °C) con dei valori riportati in tabella dal costruttore. La lettura viene eseguita leggendo dal basso e visto che la soluzione idroalcolica non crea un netto menisco con l’asta in vetro che contiene la scala di misura, si prende come punto di lettura la risultante media tra il livello più alto e il livello più basso della soluzione aderente al vetro.

Lo strumento incorpora anche un termometro per la misura della temperatura.

3. Materiale e strumentazione

  • Agitatore magnetico
  • Imbuto e filtro a pieghe
  • Matraccio tarato da 200 mL
  • Cilindro da 300 mL
  • Distillatore in corrente di vapore
  • Alcolometro di Tralles
  • Ampolla da 500 mL
  • Pipetta graduata e pipetta di pasteur
  • Pallone per distillazione

4. Reattivi

  • Latte di calce ( sospensione di Ca(OH)2 2 M)
  • antischiuma

5. Procedimento

Si pone il campione di birra in esame in agitatore magnetico dentro una ampolla da 500 mL per 24 ore, al termine del quale di esegue una filtrazione su filtro a pieghe.

Si prelevano 200 mL di campione da sottoporre a distillazione in un matraccio tarato da 200 mL e si versano nel pallone di distillazione, si lava il matraccio con acqua distillata che viene versata nel medesimo pallone. Si aggiungono 15 mL di latte di calce dopo agitazione e 15 gocce di antischiuma.  Nel matraccio di raccolta da 200 mL si addizionano 10 mL di acqua fredda raccogliere meglio il distillato e si avvia il distillatore dopo aver agganciato il peso da 200 g. Al termine della distillazione, la soluzione di raccolta nel matraccio tarato si porta a volume e si agita bene.

Si versano tutti e 200 mL di soluzione idroalcolica nel cilindro da 300 mL e cautamente di immerge l’alcolometro di Tralles. Dopo circa 1 minuto si esegue la lettura sulla scala dell’asta che affiora in superficie come descritto in precedenza e la lettura della temperatura.

6. Espressione dei risultati

Il valore letto sulla scala viene corretto per la temperatura aggiungendo o sottraendo un fattore letto in tabella. Visto che il volume di raccolta equivale alla stessa quantità di campione sottoposta a distillazione, l’alcol contenuto nella matrice è contenuto nel distillato nella medesima concentrazione. Quindi la quantità di alcol in % v/v del campione è la stessa che si legge sullo strumento per analisi del distillato.

Esprimere il risultato con 1 cifra decimale in quanto la precisione della strumento è di 0,1.

7. Dati ottenuti e calcoli

Valore letto sulla scala = 4,7

Temperatura del campione (t camp) = 19 °C

Fattore correttivo per la t camp = + 0,13

T.A.V. a 20°C = 4,83 % v/v

8. Conclusioni

Il T.A.V del campione di birra analizzato, considerando 1 cifra decimale, risulta essere di 4,8 % v/v.

Il campione riportava in etichetta una quantità pari a 5,0 % vol.

Quanto hai trovato utili queste informazioni?

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

 

Informazioni sull'autore

Google+

Orario accettazione campioni e consegna certificati:

Lun-Ven 16:00 - 19:30

Sabato 9:30 - 12:30

numero di telefono laboratorio analisi chimiche e microbiologiche sicilia

Vuoi essere ricontattato?

 

Su questo sito usiamo i cookies. Navigando accetti.